A Forlì l'unica data italiana di Ken Vandermark e del suo progetto Made to Break

Venerdì 17 Novembre 2017 - Forlì
Quello di Made to Break è un audace sogno sonico tra improvvisazione, funk ed elettronica

L'evento è in programma al circolo Arci Area Sismica domenica 19 novembre. Il quartetto presenterà nell'occasione il terzo album “Trébuchet”

E' il circolo Arci Area Sismica di Forlì ad avere l'onore di ospitare l'unica data italiana dei Made to Break, ovvero il quartetto formato da Ken Vandermark (sax, clarinetto), Christof Kurzmann (elettroniche), Jasper Stadhouders (basso elettrico) e Tim Daisy (batteria). L'evento è in programma domenica 19 novembre alle ore 18. Si tratta del secondo dei tre concerti di matrice statunitense ospitati da Area Sismica.

La presenza sul palco di Ken Vandermark, definito dalla critica internazionale «essenziale per chiunque sia interessato alla continua evoluzione della musica creativa», è di assoluto rilievo, trattandosi di un'autentica superstar. Questo gigante del sassofono, già vincitore del MacArthur prize, con Made To Break ha compiuto un piccolo miracolo, un audace sogno sonico che condensa i suoni dell’improvvisazione, del funk e dell’elettronica grazie all’apporto dei suoi compagni di avventura, tre dei musicisti più emozionanti e significativi della musica del presente: Christof Kurzmann, Jasper Stadhouders e Tim Daisy. Questo gruppo di sonori rivoluzionari ha ripetutamente stupito il pubblico nei cinque continenti e ogni membro vanta una serie infinita di progetti e collaborazioni con tutti i più grandi del firmamento della musica attuale. All’Area Sismica presenteranno il terzo album “Trébuchet”, edito dalla Trost.

Ingresso 15 euro. Prima e dopo il concerto ci sarà una degustazione di vini naturali a cura di Loco Squad.