Aggrediscono con pugni e calci un 15enne a Forlì, denunciati due giovani per tentata rapina

Mercoledì 15 Novembre 2017 - Forlì, Predappio
Foto di repertorio

I carabinieri bloccano un 16enne marocchino e un 18enne romeno, entrambi residenti a Predappio, che al capolinea degli autobus hanno picchiato con calci e pugni un ragazzo perché non gli aveva dato denaro

Due giovani, entrambi residenti a Predappio, sono stati denunciati per tentata rapina (uno dei due anche per resistenza a pubblico ufficiale) dai carabinieri della Compagnia di Forlì, dopo aver selvaggiamente picchiato a Forlì un adolescente al quale avevano chiesto del denaro. Nella serata di martedì 14 - come spiega un comunicato dell'Arma - i militari del Nucleo operativo e radiomobile intervenivano dopo le ore 19.30 in Piazza Martiri d’Ungheria, al capolinea degli autobus a ridosso della stazione ferroviaria, per dare assistenza ad uno studente 15enne che era stato colpito da due giovani, dopo che gli avevano chiesto insistentemente soldi.

Secondo la ricostruzione dei fatti, in particolare, i due avvicinavano il giovane, fermo alla fermata dell’autobus, chiedendo di consegnare loro 1 euro. Ricevuta risposta negativa, poiché il ragazzo non aveva denaro con se, i due, dopo essersi sincerati che effettivamente la vittima non avesse soldi, lo aggredivano con pugni e calci.

Il giovane, dopo l’aggressione, richiedeva aiuto telefonando al “112” e sul posto giungeva una gazzella del nucleo radiomobile che raccoglieva la denuncia e la descrizione degli autori. Le immediate ricerche permettevano di rintracciare rapidamente i due, un marocchino di 16 anni e un 18enne romeno, entrambi residenti a Predappio, il primo fermato in Piazzale della Vittoria, mentre l’altro bloccato sull’autobus, nel tragitto per Predappio. Entrambi, essendo già trascorsa la flagranza di reato, sono stati denunciati per tentata rapina aggravata, mentre il romeno anche per resistenza a pubblico ufficiale, per aver reagito con violenza nei confronti dei militari, nel tentativo di eludere il controllo.