Assemblea CNA Colline forlivesi: si recupera martedì 24 a Terra del Sole

Lunedì 23 Gennaio 2017 - Castrocaro Terme e Terra del Sole, Dovadola, Modigliana, Portico e San Benedetto, Rocca San Casciano, Tredozio
Al centro Mauro Turchi, presidente CNA Colline forlivesi

Posticipata causa maltempo, la terza tappa per le assemblee di CNA Colline forlivesi vede coinvolte le aziende di Castrocaro, Dovadola, Rocca San Casciano, Portico, Modigliana e Tredozio

CNA Colline forlivesi sta affrontando, attraverso una serie di incontri sul territorio, il tema della congiuntura locale e delle possibili traiettorie di sviluppo, argomento su cui ha avviato un proficuo dialogo con le amministrazioni locali. Per questo scopo, CNA Colline forlivesi, che comprende nel suo territorio le imprese di 14 Comuni distribuiti in una superficie pari al 43% dell’intera provincia, ha voluto suddividere la sua assemblea annuale in quattro specifici incontri. L’incontro, annullato la scorsa settimana a causa del maltempo, si terrà martedì 24 gennaio alle ore 20.15 al Palazzo Pretorio di Terra del Sole. È riservato in modo particolare alle aziende con sede nei comuni dell’Acquacheta-Romagna toscana (Castrocaro, Dovadola, Rocca San Casciano, Portico, Modigliana e Tredozio).

“Anche qui – afferma Mauro Turchi, presidente CNA Colline forlivesi – i dati di sintesi indicano un territorio in difficoltà, sia sotto l’aspetto demografico, sia su quello più prettamente socioeconomico. Nel periodo 2011-2015, le imprese sono diminuite del 7,4%, (a fronte di un 6,3% registrato a livello provinciale) mentre gli addetti hanno registrato una flessione media dell’13,2%, (5,3% provinciale). Neppure i dati rilevati a giugno del 2016, appaiono confortanti. Se a questo aggiungiamo il calo della popolazione residente e diamo uno sguardo agli indici di vecchiaia e di dipendenza strutturale, il quadro è chiaro: perdiamo aziende e lavoratori, ci invecchiamo e tendiamo ad un peso sociale non sopportabile. Se consideriamo il settore del turismo, identificato come uno dei trainanti, i dati seppur non omogenei tra i vari comuni evidenziano segnali di recupero sul 2014 in termini di presenze e in alcuni casi di arrivi. È un segnale confortante che, però, deve consolidarsi nel prossimo futuro per compensare il terreno perduto”.

 

“Occorre definire politiche volte a sostenere le imprese presenti in questo territorio – prosegue Turchi – affinché consolidino la propria presenza nell’area ed incentivare ogni nuova idea imprenditoriale. In tal senso le amministrazioni locali possono ancora svolgere un ruolo attivo per lo sviluppo economico territoriale? Cosa si fa o si può fare per rilanciare? Lo chiediamo ai sindaci e agli amministratori del territorio. Noi imprese, negli anni di maggiore difficoltà, abbiamo cercato di fare massa critica; ciò che non riuscivamo a fare da soli, abbiamo cercato di farlo assieme. Pensiamo che anche la componente pubblica debba orientarsi con maggiore convinzione e incisività in questa direzione: in tal senso siamo interessati a capire come prosegue l’esperienza all’interno dell’unione a 15 e ci chiediamo perché in questo territorio non si discute di possibili fusioni di comuni?”.

 

Alla serata parteciperanno imprese, sindaci ed amministratori dei comuni di Castrocaro, Dovadola, Rocca San Casciano, Portico, Modigliana e Tredozio e la sintesi dei lavori sarà a cura del vicepresidente di CNA Forlì-Cesena, Francesco Ferro.