Borghi, attività congiunta di Carabinieri e Pm: un arresto per spaccio di sostanze stupefacenti

Venerdì 20 Ottobre 2017 - Borghi
Foto di repertorio

Nella stessa operazione gli agenti hanno denunciato una coppia residente a Rimini per concorso in detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Dopo avere ricevuto da sindaco e cittadini di Borghi alcune segnalazioni di uno strano movimento di persone nella frazione di Stradone, verosimilmente collegato ad attivitá di spaccio di stupefacenti, l'Unitá Antidegrado (servizio associato Polizie municipali di Cesenatico e dell'Unione Rubicone e Mare) ha organizzato, giovedì 19 ottobre, uno specifico servizio con dieci agenti in borghese per concentrarsi su un cittadino marocchino residente a Borghi, con precedenti specifici, nella cui abitazione era stato notato un frequente andirivieni.


Il sospettato è stato quindi seguito mentre alla guida di un ciclomotore si dirigeva nelle campagne a circa 1 km dall'abitazione, dove si era poi fermato dietro una siepe per qualche minuto. Ad attenderlo al suo rientro a casa c'era un'autovettura Fiat con a bordo una coppia, la cui passeggera, poi identificata in M.M., entrava in casa per uscirne dopo pochi istanti. Per verificare che, come sospettato, si fosse concretizzato uno scambio droga-denaro all'interno dell'abitazione, alcuni agenti si mettevano all'inseguimento della Fiat 500, che nel frattempo aveva raggiunto a forte velocità la provinciale 13 dove veniva fermata. Addosso a M.M. è stato rinvenuto un panetto di hashish da 104 grammi e nella borsetta un coltello con la lama intrisa verosimilmente di sostanza stupefacente. Dopo essere stati avvisati, gli agenti rimasti a controllo dell'abitazione che avevano chiesto e ottenuto l'invio di rinforzi alla Compagnia Carabinieri di Cesenatico, facevano ingresso nella casa dove venivano perquisiti C.Y., 32enne marocchino, e sua moglie, 30enne italiana.

Intanto che i due acquirenti venivano portati al comando, dove dichiaravano che da mesi acquistavano stupefacenti in quell'abitazione, veniva avvisata la Polizia Municipale di Rimini, che procedeva alla perquisizione domiciliare nell'abitazione della coppia, dove venivano rinvenuti: un bilancino di precisione elettronico funzionante, un coltello da cucina con lama di cm 20 con tracce verosimilmente di hashish, una scatola contenente 3,4 grammi di hashish, una scatola contenente marijuana del peso di grammi 0,8 e 200 euro in banconote di vario taglio.

Nello stesso momento la perquisizione domiciliare nella casa di Borghi veniva estesa alla campagna limitrofa, dove il sospettato era stato visto fermarsi con lo scooter, rinvenendo nascosti dalla terra alcuni involucri vuoti utilizzati solitamente per contenere sostanze stupefacenti suddivise in pani come quello rinvenuto in possesso degli acquirenti, un coltello infilato nel terreno con evidenti tracce di sostanza stupefacente, cellulari e schede telefoniche. Nel garage infine veniva rinvenuto un portafogli contenente 100 euro. Il tutto veniva posto sotto sequestro.

C.Y. veniva quindi arrestato per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, ponendolo a disposizione del pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica di Forlì che ordinava gli arresti domiciliari dell'arrestato in attesa del processo per direttissima, celebrato la mattina del 20 ottobre a Forlì; l'arresto é stato convalidato e in attesa di giudizio, é stata applicata la misura cautelare dell'obbligo di firma. La coppia di acquirenti M.M. di anni 33 e C.A. di anni 35, residenti a Rimini, é stata invece denunciata a piede libero per concorso in detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

"Le segnalazioni dei cittadini sono state fondamentali - dichiara il sindaco di Borghi Piero Mussoni - per rilevare un movimento sospetto. Ringrazio tutti gli agenti della Polizia municipale e i loro vertici, così come i Carabinieri di Sogliano che sono intervenuti: coordinamento tra le diverse squadre e solerte tempestività hanno permesso di stroncare un traffico illecito davvero nocivo e pericoloso per il nostro territorio"