Camere di Commercio, bando da 547mila euro per le imprese che puntano all'internazionalizzazione

Giovedì 9 Novembre 2017

Moretti (Camera commercio Romagna): "Cambio di paradigma, ora siamo anche co-gestori di azioni verso l'estero"

Un bando da 547.000 euro per le imprese emiliano-romagnole che puntano all'internazionalizzazione "intelligente". E' la cifra messa a disposizione dalle Camere di commercio dell'Emilia-Romagna per offrire alle imprese del territorio opportunita' per rafforzare la loro presenza sui mercati internazionali e sostenere la competitivita' del sistema produttivo regionale. Il progetto di "Promozione export e internazionalizzazione intelligente" condiviso dalla Regione Emilia-Romagna, spiega la Camera di commercio della Romagna (Forlì-Cesena e Rimini), prevede la concessione di contributi alle imprese con sede legale e unita' operativa in Emilia-Romagna, ad esclusione di quelle agricole. Le candidature possono essere presentate fino al 20 novembre. 

Il bando, spiega ancora la Cciaa romagnola, si articola in tre linee di intervento.

La prima prevede tre progetti definiti per paese e settore: uno per le imprese della filiera edilizia-costruzioni-arredamento-sistema casa ed e' orientato agli Emirati Arabi Uniti, un altro e' dedicato al comparto della macchine agricole (macchine e attrezzature per ortofrutticoltura e frutticoltura e macchine e tecnologie per il post raccolta) e intende diffondere in India la tecnologia delle aziende emiliano-romagnole nel campo della filiera ortofrutticola, favorendo l'avvio di collaborazioni commerciali e di investimento con controparti locali. Il terzo e' rivolto ai settori della meccatronica-motoristica, salute-benessere ed innovazione nei servizi e ha l'obiettivo di supportare le imprese manifatturiere regionali nei processi di innovazione con un'azione personalizzata di check-up per identificare l'assessment dell'impresa e l'organizzazione di incontri b2b con potenziali partner tedeschi.


La seconda linea prevede incontri d'affari tra imprese dei comparti fashion e living e selezionati buyer europei provenienti da Scandinavia, Paesi Bassi, Germania.

Infine, la terza linea prevede il contributo fino al 50% a progetti di internazionalizzazione realizzati direttamente dalle imprese regionali.

"Siamo davanti a un cambio di paradigma - segnala Fabrizio Moretti, presidente della Camera di commercio della Romagna - in cui il sistema camerale acquista una nuova posizione nella politica di internazionalizzazione d'impresa: diventa interlocutore privilegiato della Regione nella definizione, gestione e finanziamento delle azioni verso l'estero, integrando la propria funzione consolidata di referente locale per le imprese".


Tutte le informazioni sono disponibili alla pagina web del sito camerale www.romagna.camcom.gov.it/internazionalizzazione