CNA Forlì-Cesena diventa socia della Via Romea Germanica

Venerdì 17 Novembre 2017 - Forlì
Marco Laghi, responsabile CNA Turismo e Commercio

Formalizzata la collaborazione per rafforzare la promozione del territorio della provincia di Forlì-Cesena, le imprese e le eccellenze

Nel corso dell’assemblea tenutasi nei giorni scorsi al comune di Forlì, CNA Forlì-Cesena è entrata ufficialmente nella compagine sociale dell’associazione Via Romea Germanica. L’Associazione è nata nel 2012, fondamentalmente per riproporre a fini turistici e di valorizzazione dei territori che attraversa, l’antico tracciato che portava nel XIII secolo i pellegrini dal nord Europa fino a Roma.


Costituita da enti pubblici e soggetti privati, l'associazione è in partenariato con la gemella tedesca Romweg Forderverein – Via Romea Stadensis che, assieme alla Jerusalem Way austriaca congiunge, dopo oltre 2.200 km, la città di Stade al luogo simbolo della cristianità. Fa parte, assieme alla Via Francigena ed al cammino di Santiago di Compostela, delle vie romee in Europa.

“Bisogna ricordare che CNA Forlì-Cesena, da qualche anno, è concretamente impegnata a valorizzare la nostra provincia – precisa Marco Laghi, responsabile di CNA Turismo e Commercio - e che per farlo si è dotata di due marchi: il primo, “Cuore Buono d’Italia”, che identifica la centralità e la qualità dei prodotti delle imprese che vi si riconoscono ed il secondo, “Forlì-Cesena Cuore Buono d’Italia”, contenente l’indicazione geografica di un territorio specifico. Dobbiamo inoltre considerare che le politiche per promuovere un territorio si caratterizzano per l’unificazione delle eccellenze che lo distinguono da altri; in questo contesto, assumono grande valore le piccole imprese”.

Ci sono delle eccellenze consolidate, quali storia, cultura, mare e montagna che per tradizione hanno sempre espresso le nostre punte di diamante ed altre, più “fini” ed innovative che sono comunque in condizione di aggiungere valore. Ecco allora che presentare una particolare forma di “fruizione” del territorio, come quella del turismo legato ai pellegrini, ai camminatori ed all’ambiente, non è altro che un “quid” di valore. Inoltre, il passo per una promozione delle imprese che insistono nei luoghi del percorso, siano esse di servizio per il riposo, l’accoglienza, la ristorazione o la produzione di oggettistica tipica, è immediato. Questo, in fondo, altro non è che attività caratteristica di un'organizzazione economica come CNA.

Per ulteriori informazioni, contattare: Marco Laghi, tel. 0543 770108; email – marco.laghi@cnafc.it