Coldiretti: celebrata a Barisano la Giornata del Ringraziamento del comprensorio forlivese

Mercoledì 15 Novembre 2017
Il tradizionale momento della benedizione dei trattori e dei mezzi agricoli al termine della Messa

La terra è una realtà da custodire anche mediante un’agricoltura sostenibile e diversificata il tema di fondo dell'iniziativa

La terra è “una realtà da custodire anche mediante un’agricoltura sostenibile e diversificata”. Questo il tema della 67ª Giornata del Ringraziamento promossa dalla Commissione episcopale Cei per i problemi sociali e il lavoro e la custodia del creato che la Coldiretti comprensoriale di Forlì ha celebrato domenica 12 novembre alla pieve di San Martino in Barisano.

L’appuntamento, promosso in collaborazione con i Comitati di quartiere di Poggio e Barisano, si è aperto con la santa messa celebrata dal parroco don Nino Nicotra, cerimonia che ha visto anche l’intervento del Presidente di Coldiretti Forlì-Cesena Andrea Ferrini. Se il sacerdote ha sottolineato “la necessità di perseguire e promuovere sempre più un’agricoltura che punti a favorire quelle forme di produzione a basso impatto, attente alla biodiversità ed ecosostenibili”, il presidente Coldiretti ha posto l’accento sul ruolo centrale dell’agricoltore “che con la sua azione di presidio, in quanto primo custode del territorio e dell’ambiente, evita che le campagne, soprattutto nelle zone di collina e montagna, si spopolino contribuendo anche a contrastare gli effetti dei mutamenti climatici che proprio sull’agricoltura hanno alcuni degli impatti più devastanti”.

Al termine della funzione, che ha visto la presenza numerosa di associati accompagnati dalle proprie famiglie, si è svolta la benedizione dei trattori e dei mezzi agricoli seguita da un momento conviviale rigorosamente a km0.