Confindustria Forlì-Cesena, Giorgio Cangini nuovo presidente del Comitato Piccola Industria

Martedì 20 Settembre 2016 - Borghi, Castrocaro Terme e Terra del Sole, Civitella di Romagna, Dovadola, Forlì, Forlimpopoli, Galeata, Meldola, Modigliana, Portico e San Benedetto, Predappio, Premilcuore, Rocca San Casciano, Santa Sofia, Sarsina, Tredozio
Giorgio Cangini

“La dimensione media dell’impresa manifatturiera in provincia è di 10,2 addetti per impresa, sarà la mia priorità garantire una rappresentanza confindustriale sempre più forte a queste aziende”

Il Comitato della Piccola Industria di Confindustria Forlì-Cesena si è riunito in Assemblea Generale nel tardo pomeriggio di lunedì 19 settembre, nella sede di Forlì, e ha eletto all’unanimità il nuovo presidente: Giorgio Cangini. Già vice presidente di Confindustria Forlì-Cesena con delega all’internazionalizzazione nel precedente mandato, Giorgio Cangini è titolare di Canginibenne, azienda di Sarsina specializzata nella produzione di macchine per la demolizione, il riciclaggio, la manutenzione del verde, la manutenzione stradale, e di una linea completa di attrezzature per il movimento terra. 

Con un fatturato che nel 2015 ha superato i 10 milioni di euro, Canginibenne vanta una rete vendite che copre stabilmente Europa, Russia, America e Africa.

In qualità di Presidente del Comitato della Piccola Industria, Cangini entra di diritto nel Comitato di Presidenza presieduto da Italo Carfagnini.

“Sono davvero onorato di ricevere questo incarico – ha dichiarato il nuovo presidente Giorgio Cangini – La Piccola Industria è il cuore della manifattura italiana. Secondo il rapporto dell’economia 2015 della Camera di Commercio, la dimensione media dell’impresa manifatturiera di Forlì-Cesena è di 10,2 addetti per azienda e rappresenta oltre il 90% delle imprese presenti. Come Confindustria dobbiamo dare una voce e una rappresentanza anche a queste imprese. La mia priorità sarà garantire che questa rappresentanza sia sempre più forte, per assicurare alle aziende buona salute e costruire un contesto che ne favorisca la crescita. Voglio ringraziare Alessandro Bandini che, prima di me, ha presieduto il Comitato per la durata di un intero mandato biennale come Presidente Vicario”.