Danni da maltempo, la Regione apre 46 cantieri da 3,2 milioni per interventi urgenti

Martedì 17 Ottobre 2017
Lo stanziamento interessa una cinquantina di Comuni in Emilia-Romagna

Consolidamento, sistemazione di strade provinciali, arginature e opere idrauliche: alla provincia di Forlì-Cesena 150mila euro, a Rimini 130mila e a Ravenna 115mila

Un pacchetto di 46 cantieri, che vale 3,2 milioni di euro, per continuare l'opera di messa in sicurezza del territorio dell'Emilia-Romagna colpito dalle ultime ondate di maltempo. A finanziare le opere sono 1,311 milioni dal bilancio della Regione accanto a quasi 2 milioni (1,895) di risparmi su interventi precedenti e che ora vengono reinvestiti. Previsti interventi di consolidamento, sistemazione di strade provinciali, arginature e opere idrauliche: lavori in gran parte urgenti distribuiti su quasi tutto il territorio regionale

Lo stanziamento interessa una cinquantina di Comuni in Emilia-Romagna e a quelli in provincia di Bologna vanno 440mila euro in un unico intervento (consolidamento conclusivo del troncone laterale sinistro e difesa idraulica sul fiume Reno, in località Palazzo dei Rossi a Sasso Marconi); al territorio di Piacenza 444mila euro, a Parma 638mila euro, a Reggio Emilia 391mila, a Modena 778mila, a Ferrara 120mila, a Ravenna 115mila euro, alla provincia di Forlì-Cesena 150mila e Rimini 130mila.

"L'impegno per la sicurezza del territorio prosegue perché è una vera priorità della nostra Regione - ha commentato l'assessore regionale alla Difesa del suolo, Paola Gazzolo - vogliamo spendere fino all'ultimo euro disponibile, senza lasciare inutilizzata nessuna risorsa. Per questo, oltre ai fondi stanziati direttamente con il bilancio regionale, abbiamo avviato un'importante azione di ricognizione delle economie derivanti da precedenti interventi: è stato così possibile rintracciare oltre un milione di euro da tradurre in nuovi cantieri e, quindi, nuovo lavoro".