Furti a Modigliana e Brisighella: scoperti gli autori grazie alla segnalazione di un cittadino

Venerdì 24 Marzo 2017 - Modigliana

Identificato e localizzato un primo complice, i Carabinieri sono giunti anche agli altri 3: dalle perquisizioni domiciliari sono stati recuperati beni per un valore complessivo di oltre 3.000 euro

I Carabinieri della Stazione di Modigliana, nella giornata di ieri, giovedì 23 marzo, al termine di una serrata attività di indagine sono giunti a deferire 4 cittadini macedoni, responsabili di furti in abitazioni commessi la notte del 22 marzo a Modigliana e anche di furti all’interno di abitazioni e autovetture a Marzeno di Brisighella. 


Dopo la segnalazione giunta nel corso della nottata da un cittadino che riportava al 112 la presenza di una persona sospetta, sul posto si è portata una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Forlì che ha intrapreso le prime ricerche, poi ampliate dagli uomini della locale Stazione che, alle prime ore dell’alba, hanno scorto un 20enne macedone aggirarsi a piedi e con fare sospetto vicino ad alcune abitazione nella prima periferia della città.

I militari hanno poi constatato che, poco prima, nella stessa zona era stata trafugata un’autovettura Porsche Cayenne, regolarmente parcheggiata davanti l’abitazione del proprietario. Avendo intuito la responsabilità del fermato nel furto d’auto, poiché non dava esaustive giustificazioni della sua presenza sul luogo, lo straniero è stato accompagnato in caserma da dove si sono approfonditi gli accertamenti, esaminando i suoi spostamenti anche con telecamere della zona, le persone con cui era rimasto in contatto telefonicamente e le chiamate ricevute, riscontrando e smentendo le spiegazioni fornite dall’uomo agli agli operanti.

Identificato e localizzato un primo complice, i Carabinieri sono giunti anche ai restanti, tutti macedoni domiciliati a Lugo, i quali, nel corso della mattinata, avevano abbandonato a Faenza la vettura rubata poiché intercettati da una pattuglia dei Carabinieri, dandosi alla fuga a piedi. Gli stessi, precedentemente, avevano anche abbandonato alcune biciclette rubate nella notte e poi ritrovate a Modigliana dagli operanti.

I complici sono quindi stati attesi presso le rispettive abitazioni a Lugo, dove i Carabinieri hanno proceduto ad eseguire, su delega dell’Autorità Giudiziaria, tempestivamente rendicontata delle indagini, le perquisizioni domiciliari dalle quali hanno recuperato computer, tablet, telefonini, monitor, navigatore satellitare e una motosega, per un valore complessivo di oltre 3.000 euro, oltre ad una borsa con all’interno strumenti per effrazione, guanti e passamontagna, tutto sottoposto a sequestro.

Dalla refurtiva recuperata, ai quattro sono stati anche attribuiti i furti commessi a Marzeno di Brisighella (RA) ai danni di una ditta, due abitazioni ed di una autovettura, commessi nelle serate precedenti. I quattro, due 20enni e un 19enne nullafacenti e un operaio 21enne, sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria.