Il sindaco di Predappio, “Il museo sul 900 e i totalitarismi sarà uno strumento contro l’ignoranza"

Domenica 10 Dicembre 2017 - Predappio

Giorgio Frassineti, sindaco della città di Benito Mussolini, come riporta l'Ansa, ha spiegato il progetto di fare un museo sul '900 e sui totalitarismi nell'ex casa del Fascio di Predappio, una delle più grandi d'Italia e inutilizzata dalla caduta del fascismo: "Vogliamo usare la più potente arma di distruzione di massa dell'ignoranza e intolleranza: la cultura".

 

 

Il progetto, presentato nella casa natale di Mussolini, prevede il restauro dell'immobile, circa 2.800 metri quadrati, e la realizzazione dell'esposizione grazie a un progetto pronto in primavera, inizio lavori entro l'estate, per 5 milioni di euro di spesa, 2 già disponibili. Seguirà uno stralcio per la realizzazione del centro studi, altri 4 milioni ancora da trovare.

 

"La parte museale - ha detto Marcello Floris, coordinatore del comitato scientifico - sarà articolata su due piani interpretativi: il primo come il fascismo si raccontava; il secondo la ricostruzione e la visione critica di quello che accadde durante il fascismo".