Malore improvviso, è morto il sindaco di Sarsina Luigino Mengaccini

Mercoledì 25 Ottobre 2017 - Sarsina
Luigino Mengaccini aveva 59 anni

Aveva 59 anni. I funerali nella Basilica Concattedrale di Sarsina venerdì 27 alle ore 15.30. Vari messaggi di cordoglio

Sarsina si è risvegliata con una tragica e triste notizia, come l'improvvisa scomparsa del suo primo cittadino. Causa un malore (probabilmente un infarto), nella notte tra martedì 24 e mercoledì 25 è morto infatti il sindaco Luigino Mengaccini. A dare l'annuncio è lo stesso sito del Comune di Sarsina. Nel pomeriggio di martedì aveva partecipato regolarmente alla giunta comunale e nulla lasciava presagire la tragedia che si è consumata poche ore più tardi. L’allarme nella notte e neppure la corsa all'ospedale Bufalini è servita per salvare la vita al sindaco Mengaccini, 59 anni. “Alla moglie Lorena e al figlio Michele le più sentite condoglianze dell’Amministrazione e del personale dipendente del Comune di Sarsina”, si legge in una nota dell'ente, che poi comunica che "le esequie saranno officiate nella Basilica Concattedrale di Sarsina venerdì 27 ottobre alle ore 15.30"

Di professione operaio meccanico, Mengaccini da oltre trent'anni era artigiano con una propria ditta. Dopo aver ricoperto la carica di vicesindaco nella precedente legislatura (di fatto una reggenza come vero e proprio sindaco durante la malattia e poi la morte del precedente sindaco Malio Bartolini), Mengaccini era stato eletto come primo cittadino nel maggio del 2013 con la lista di centro-destra Sarsina Nostra, col 46,61% dei consensi.

Come previsto in questi casi dal testo unico degli enti locali, i pieni poteri passano all'attuale vicesindaco Gianluca Suzzi. Decadono in automatico la giunta e il consiglio comunale, che rimangono in carica e operativi fino all'elezione per la scelta del successore. Ancora non è stata ufficializzata la data e l'orario della cerimonia funebre, che sarà resa nota dall'amministrazione comunale. 


I MESSAGGI DI CORDOGLIO
 
Tra i primi messaggi di cordoglio quello dei nove sindaci dell'Unione Rubicone e Mare: "L'improvvisa scomparsa del sindaco di Sarsina Luigino Mengaccini stamattina ha lasciato sgomento tutto il territorio: i sindaci dell'Unione Rubicone e Mare, in questo triste momento, salutano un collega e un uomo da anni impegnato con passione e dedizione per la sua comunità".

 

Anche Cisl Romagna, attraverso il Segretario Generale Filippo Pieri, ha voluto esprimere "le più sentite condoglianze alla famiglia di Luigino Mengaccini, Sindaco di Sarsina, scomparso prematuramente e improvvisamente. Viene a mancare un interlocutore serio e affidabile con cui in questi anni ci siamo confrontati sui temi dello sviluppo del territorio e sulle scelte che riguardano la comunità di Sarsina a cui esprimiamo la nostra vicinanza in questo triste momento".