MotoGp / Andrea Dovizioso sfida l'iridato Marquez a Valencia: "Non ho alternative alla vittoria"

Giovedì 9 Novembre 2017 - Forlì, Forlimpopoli
Andrea Dovizioso, 31 anni, nel box Ducati: con 261 punti è secondo a 21 lunghezze da Marquez prima dell'ultimo GP

Il forlivese della Ducati ha 21 punti di ritardo dal campione del mondo: "Sappiamo che sarà un'impresa molto difficile però stiamo andando forte su quasi tutte le piste e quindi dobbiamo cercare di approcciare anche questo weekend con ottimismo"

"Arriviamo a Valencia con molti punti di distacco da Marquez e su una pista dove lui va molto forte, per cui sappiamo che sarà un'impresa molto difficile. L'unica strategia per me, con questo gap, è provare a vincere e poi vedere in che posizione sarà arrivato il mio avversario". Andrea Dovizioso è pronto a giocarsi le carte a sua disposizione per provare a vincere il mondiale di MotoGp nell'ultima gara della stagione che si disputerà domenica a Valencia. Nonostante i 21 punti di ritardo in classifica su Marc Marquez, il pilota forlivese della Ducati (secondo a quota 261) è pronto a dare battaglia fino all'ultimo. 

"In questo momento stiamo andando forte su quasi tutte le piste e quindi dobbiamo cercare di approcciare anche questo weekend con ottimismo, come abbiamo sempre fatto ultimamente", aggiunge il forlivese che questa stagione ha vinto 6 gare, l'ultima delle quali a Sepang (Malesia), nel penultimo dei 17 Gran Premi in calendario, precedendo il compagno di scuderia Jorge Lorenzo.

"Però non sento tanta pressione. Cosa ho da perdere? Nessuno ad inizio stagione si aspettava di vederci così in alto. Questo mi rende ancora più fiero di quello che abbiamo fatto. E' stato un ottimo lavoro, pur tra alti e bassi. Dal Mugello in avanti la mia moto è diventata davvero competitiva", chiosa il Dovi.  

Numeri alla mano, sul Circuito Ricardo Tormo a Cheste, nei pressi di Valencia, per riuscire nell'impresa di soffiare il titolo al campione spagnolo dell'Honda Hrc Dovizioso dovrà vincere la gara e sperare che Marquez arrivi oltre l'11esima posizione.

In ogni caso, il 2017 e' stato un anno straordinario per il pilota di Forlimpopoli, visto che oltre ai sei successi ha all'attivo anche altri due podi, un secondo e un terzo posto. A Valencia il driver romagnolo ha preso il via nove volte in MotoGP e il suo miglior risultato e' stato un terzo posto nel 2011, mentre lo scorso anno ha terminato la gara in settima posizione dopo essere partito dalla seconda fila.