Parte a Forlì un progetto didattico, dedicato alla tutela delle risorse ambientali

Domenica 26 Novembre 2017 - Forlì
Andrea Ferrini, Nicola Perrotti, Giovanni Ghini, Gian Luca Bagnara, Andrea Quadrifoglio

A “La biodiversità è UNA” parteciperanno durante l’anno scolastico in corso 7 scuole primarie e 5 secondarie di primo grado, coinvolgendo 20 docenti, 36 classi e oltre 850 studenti

Il progetto didattico pilota “La biodiversità è UNA” è stato presentato sabato 25 novembre alla Fiera di Forlì: vi parteciperanno durante l’anno scolastico in corso 7 istituti comprensivi (7 scuole primarie e 5 secondarie di primo grado) sui 9 presenti in città, coinvolgendo 20 docenti, 36 classi e oltre 850 studenti, con l’obiettivo di aumentare nei giovani la consapevolezza ambientale, educandoli alla tutela delle risorse e alla salvaguardia della biodiversità del proprio territorio. Le lezioni interattive saranno tenute da educatori ambientali, per una durata complessiva di oltre 100 ore.

E' stato presentato sabato 25 novembre alla Fiera di Forlì il progetto didattico pilota “La biodiversità è UNA”, curato da Atlantide, promosso da Fondazione UNA Onlus e realizzato grazie al contributo di Coldiretti, Fiera di Forlì, Fe.R.A.Ve.Ri., Baschieri & Pellagri, Benelli, Beretta e Swarovski Optik. Il progetto, a cui parteciperanno durante l’anno scolastico in corso 7 istituti comprensivi (7 scuole primarie e 5 secondarie di primo grado) sui 9 presenti in città, coinvolgendo 20 docenti, 36 classi e oltre 850 studenti, si pone l’obiettivo di aumentare nei giovani la consapevolezza ambientale, educandoli alla tutela delle risorse e alla salvaguardia della biodiversità del proprio territorio. Per farlo saranno affrontati nel corso del prossimo triennio scolastico tre diversi aspetti legati alla salvaguardia della biodiversità: la biodiversità all’interno dei parchi e delle aree naturali, l’agro biodiversità e la biodiversità urbana.

Il progetto “La biodiversità è UNA” nasce dalla valutazione della centralità odierna della questione ambientale, resa ancora più urgente dalla crescita di problematiche gravi come la deforestazione, i cambiamenti climatici, la diffusione di specie aliene e animali nocivi, l’inquinamento e l’esaurimento delle risorse. Su tali questioni è sempre più indispensabile attuare una presa di coscienza collettiva che non può che partire dalle scuole e da coloro che gestiranno il territorio nel futuro. In questo contesto si inserisce il progetto di UNA che si svilupperà in 36 classi forlivesi attraverso lezioni interattive tenute da educatori ambientali, per una durata complessiva di oltre 100 ore. A queste vanno aggiunte quelle delle lezioni dei 20 docenti coinvolti che verranno formati attraverso materiali specifici.

Ma “La Biodiversità è UNA” non si ferma nelle scuole. Per ampliare la portata del progetto e incentivare la partecipazione e il coinvolgimento delle famiglie, è infatti previsto un concorso a premi e una costante opera di tutoraggio da parte dei docenti verso i genitori, anche grazie al supporto di UNA edutainment, un portale interattivo con tutti i materiali, spunti di lavoro e giochi consultabile in qualsiasi momento. Grazie a tali iniziative il progetto potrà coinvolgere complessivamente un bacino potenziale di oltre 5.000 contatti.

Alla cerimonia di presentazione hanno partecipato: Nicola Perrotti, presidente Fondazione UNA Onlus, Giovanni Ghini, delegato UNA Emilia-Romagna, Gian Luca Bagnara, presidente Fiera di Forlì, Andrea Ferrini, presidente Coldiretti Forlì-Cesena, Andrea Quadrifoglio, presidente Atlantide e altri rappresentanti dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Forlì-Cesena e degli Istituti Comprensivi del Comune di Forlì.