Polo ospedaliero di Forlì: si rafforza la collaborazione fra sanità e Università di Bologna

Giovedì 4 Gennaio 2018 - Forlì
L'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Vecchiazzano Forlì

Approvata dall'Ausl Romagna la convenzione per l'attività degli specializzandi nei nosocomi del territorio

E' stata approvata da parte dell’Ausl Romagna la convenzione con l’Università di Bologna per l'attività degli specializzandi nei nosocomi del territorio. Per il sindaco Davide Drei "Forlì si conferma polo sanitario di eccellenza in Regione nella Chirurgia”. Il primo cittadino forlivese sottolinea inoltre che "il rapporto con il mondo accademico rappresenta un'opportunità di grande rilievo per il nostro territorio, perché dove viene effettuata attività di ricerca e di studio migliora anche il livello della cura".

“Forlì si conferma polo sanitario di eccellenza in Regione nella Chirurgia”: questo il commento del sindaco di Forlì Davide Drei alla notizia dell’approvazione da parte dell’Ausl Romagna della convenzione con l’Università di Bologna per l'attività degli specializzandi nei nosocomi del territorio.

“Questa decisione - prosegue Drei - rafforza ulteriormente la collaborazione virtuosa già in essere fra il 'Morgagni-Pierantoni' e l’Alma Mater per legare sanità e ricerca. L’attività portata avanti sotto la guida del professor Giorgio Ercolani, primario di Chirurgia dell’ospedale forlivese, permette di coniugare cura e prevenzione con la didattica e ciò, come dimostrano i dati scientifici internazionali, a vantaggio diretto dell'assistenza ai pazienti. Direttore dell'Unità Operativa di Chirurgia e responsabile di Chirurgia e Terapie oncologiche avanzate, il professor Ercolani ha l'abilitazione scientifica nazionale a professore ordinario in Chirurgia Generale ed è affermato nella dimensione scientifica internazionale. Il rapporto con il mondo accademico rappresenta un'opportunità di grande rilievo per il nostro territorio - conclude Drei - , perché dove viene effettuata attività di ricerca e di studio migliora anche il livello della cura. Questa dimensione universitaria della Chirurgia forlivese contribuisce inoltre a strutturare maggiormente la vocazione strategica del nostro polo ospedaliero”.