Predappio, 'Tra razionalismo e Art Dèco': prorogata la mostra sulla chiesa di San'Antonio

Sabato 24 Giugno 2017 - Predappio
La chiesa di Sant'Antonio a Predappio

L’esposizione nella Casa natale Mussolini aperta nei fine settimana e nei festivi

Ottimo il successo a Predappio per la mostra 'Tra Razionalismo e Art Déco', inaugurata lo scorso 8 aprile nella Casa natale Mussolini di via Varano Costa 16. Vista l’affluenza di pubblico e la richiesta di viste guidate, infatti, la chiusura inizialmente fissata al 18 giugno è stata prorogata a novembre. La mostra, visitabile nelle giornate di sabato, domenica e festivi dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00, rimane quindi aperta al pubblico anche nel periodo estivo e autunnale. Il biglietto d’ingresso è di 6,00 euro (intero) e 4,00 euro (ridotto).


Per ogni biglietto venduto, un euro verrà donato alla chiesa di Sant'Antonio, come contributo al restauro in corso. Fulcro dell’inedita esposizione, curata dalla Diocesi di Forlì-Bertinoro e inserita tra gli eventi collaterali predisposti dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì per la mostra 'Art Dèco. Gli anni ruggenti in Italia', è la chiesa di Sant’Antonio di Predappio, edificio ricco di riferimenti all’Art Dèco costruito su progetto di Cesare Bazzani dal 1931 al 1934 e consacrato a Sant’Antonio il 13 giugno 1935. In mostra disegni e documenti, lettere e relazioni inedite sulla costruzione della chiesa, fotografie e video. Un’appendice è allestita nella sacrestia della chiesa, dove si possono vedere i mobili di arredo in stile Dèco e i manufatti per la liturgia, ed un approfondimento con pannelli illustrativi si trova anche a Palazzo Varano.