Quasi 9 donne al giorno chiedono aiuto ai centri antiviolenza dell'Emilia-Romagna

Martedì 21 Novembre 2017
Immagine di repertorio

Sono ben 3.139 le donne che hanno subìto violenza e si sono rivolte ai centri nel periodo di tempo tra il 1° gennaio e il 31 ottobre 2017

Il Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre, fornendo i dati dei centri relativi al periodo di tempo che va dal 1° gennaio al 31 ottobre 2017. Si ricava dal documento che sono ben 3.139 le donne che hanno subìto violenza e si sono rivolte ai centri: quindi quasi 9 donne al giorno chiedono assistenza in regione.


In particolare, sono 2.360 i nuovi contatti con le strutture e 2.381 le donne accolte (1.497 italiane e 821 straniere) per un totale di 3.506 attualmente ospitate. Le donne con figli sono 1.644, e nei primi 10 mesi dell'anno si sono registrati anche 1.481 casi di violenze su minori.

Dodici, infine, i casi di femminicidio nel 2016, uno in più rispetto all'anno precedente. Per contrastare il fenomeno, la regione ha stanziato quasi 4 milioni di euro, 2.900.000 derivanti da fondi statali e un milione di stanziamenti regionali e disponendo due bandi per migliorare la rete dei centri e delle case rifugio e per i contributi al pagamento dell'affitto e delle spese condominiali fino a 12 mesi.