Romagna Acque sulla siccità: "Ridurre i prelievi da Ridracoli, consumo d'acqua superiore al 2016!"

Mercoledì 6 Settembre 2017

Come informa ANSA (Emilia Romagna) al 31 agosto l'invaso di Ridracoli si trovava a un livello di 532,66 metri, per un volume di 13,56 mln (utilizzabili 8,5), una condizione inferiore alla media precedente. Un consumo d'acqua in Romagna di 114 mln di mc, superiori al 2016 (110 mln) e alla recente media di 106-107 mln.

Questi i dati di otto mesi dell'anno, con una scarsità senza precedenti, riportati da Romagna Acque in un incontro con l'Unione di comuni della Romagna Forlivese, vertici di Romagna Acque-Società delle Fonti, Hera e Consorzio di bonifica della Romagna, per fare il punto sulla disponibilità d'acqua.

"A oggi - precisa Romagna Acque - la programmazione delle produzioni prevede la riduzione dei prelievi da Ridracoli, per preservarne il volume per i mesi autunnali per le utenze non alimentabili con altra risorsa, e la massimizzazione dei prelievi da altre fonti di superficie (in particolare il Canale E-R) e da falda. Ridracoli eroga un terzo della risorsa, il resto proviene da CER, falda, subalveo e sorgenti".