Uffici postali Forlì-Cesena: meno pensioni 'cash' allo sportello e sempre più accrediti sul conto

Venerdì 27 Ottobre 2017

Sono oltre 31.500 i pensionati della provincia di Forlì-Cesena che si rivolgono mensilmente agli operatori degli uffici postali per riscuotere il vitalizio. "Il rapporto di fiducia che Poste Italiane ha instaurato - si legge nella nota inviata - con questo segmento di clientela è dimostrato dal fatto che il 96,5% di essi ha scelto l’accredito della pensione sul libretto postale o sul conto Bancoposta". 

 

"Nell’ultimo anno, infatti, - continua la nota di Poste Italiane - le pensioni pagate in contanti agli sportelli degli uffici postali della provincia sono diminuite del 7,9% passando da 1.184 a 1.091. I pensionati che accreditano la pensione possono inoltre usufruire gratuitamente di un’assicurazione fino a 700 euro all’anno sui furti di contante subiti nelle due ore successive al prelievo effettuato sia dagli sportelli postali che dagli Atm Postamat e bancari. In tutti gli 86 uffici postali della provincia di Forlì-Cesena continua il “Programma Senior”, la campagna dedicata agli over 60 che offre ai clienti soluzioni agevolate di telefonia fissa e mobile (PosteMobile Casa e Creami), la polizza assicurativa “PostaProtezione Infortuni Senior” con uno sconto del 10% e il prestito “Quinto BancoPosta Pensionati” a condizioni ancora più vantaggiose. Per gli ultrasettantenni è inoltre prevista una commissione ridotta a € 0,70 per il pagamento dei bollettini postali".