Un astronauta a Forlì per esplorare lo spazio e riflettere su università e internazionalizzazione

Mercoledì 14 Dicembre 2016 - Bertinoro, Forlì
Christer Fuglesang nello spazio

Giovedì 15, alle 15.30, salto nello spazio con Christer Fuglesang, ospite allo "Space day" organizzato dalla Scuola di Ingegneria e Architettura e dal CIRI Aeronautica dell’Università di Bologna. A conclusione, la consegna dei diplomi ai primi laureati con doppio titolo in Ingegneria Aerospaziale tra Bologna e Stoccolma

Giovedì 15 dicembre, alle 15.30, all'Auditorium Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna (Via Flavio Biondo 16, Forlì), si svolgerà il convegno "Uno space day a Forlì. Esplorazione spaziale, università e internazionalizzazione nel territorio forlivese", organizzato dalla Scuola di Ingegneria e Architettura e dal CIRI Aeronautica dell’Alma Mater. Lo “Spazio” non è più inaccessibile e chiunque di noi potrà accedervi in diverse forme, dal proprio computer a casa, a vere e proprie passeggiate nello spazio. Sono queste le premesse dell'incontro, moderato dal Direttore del CIRI Aeronautica Spazio e Mobilità dell’Alma Mater, Prof. Alessandro Talamelli, che vedrà susseguirsi gli interventi di importanti esperti nel settore aerospaziale.

Il Prof. Paolo Tortora, coordinatore del “Master in Aerospace Engineering” dell’Università di Bologna, esplorerà le opportunità che il territorio offre in questo settore e degli eccellenti risultati in termini di didattica, di ricerca e di internazionalizzazione e delle iniziative universitarie intraprese dall’Università di Bologna a partire dal suo insediamento nel 1989. 
 
Paolo Giommi, dell’Agenzia Spaziale Italiana, parlerà di “Open Universe”, un'iniziativa italiana recentemente approvata dal comitato per l'uso pacifico dello spazio extra-atmosferico delle Nazioni Unite, che ha l'obiettivo di rendere sempre più utilizzabili i dati scientifici spaziali nei settori dell'astronomia, dell'esplorazione del sistema solare e dei raggi cosmici, sia da parte degli scienziati che del cittadino non esperto.
 
Luca Maresi dell’Agenzia Spaziale Europea aggiornerà su come la cosiddetta “sharing economy”, che ha già cambiato il modo in cui vengono acquistati e usati i beni, che siano CD musicali, la casa, o l'auto, e che rivoluzionerà anche il panorama aerospaziale futuro con scenari fino a pochi anni fa inimmaginabili per un mercato tipicamente considerato “per soli specialisti”. 
 
Ma l’intervento principale sarà quello di Christer Fuglesang che parlerà, attraverso slides e filmati, della sua esperienza professionale a partire dai suoi studi universitari al Royal Institute of Technology di Stoccolma (KTH), della sua attività di ricercatore al CERN dove si è occupato di fisica delle particelle e delle sue missioni spaziali come astronauta dell’ESA, avendo partecipato a due missioni con lo Space Shuttle Discovery e soggiornato all’interno della stazione spaziale internazionale ISS. Durante le due missioni Fuglesang ha partecipato a numerose operazioni all’esterno del modulo spaziale.
 
Il convegno terminerà con la consegna dei diplomi da parte del Prorettore alla Didattica Prof. Enrico Sangiorgi ai primi laureati con Doppio Titolo in Ingegneria Aerospaziale tra Università di Bologna e Royal Institute of Technology di Stoccolma
 
L’evento è stato organizzato in collaborazione con il Comune di Forlì, la Cassa dei Risparmi e il Centro Residenziale Universitario di Bertinoro.